avocado proprietà

Avocado proprietà, calorie, come si mangia e benefici

L’avocado è un frutto proveniente dall’America Centrale e Meridionale, dalle zone del Messico e del Guatemala fino alle coste dell’Oceano Pacifico. Il suo nome deriva dalla lingua nahuatl e significa “testicolo” e significa “testicolo”, a richiamare la forma del frutto. La polpa dell’avocado è di colore giallo pallido intorno al grosso nocciolo centrale e diventa sempre più verde mano a mano che ci si avvicina alla buccia. È importante sceglierlo maturo, ossia quando risulta morbido alla pressione e la buccia cede senza lasciare solchi e senza rompersi. Per accelerare la maturazione dell’avocado si può mettere il frutto acerbo in una busta di carta per 3-5 giorni e, una volta maturo, si può conservare in frigo per circa una settimana.

Proprietà Avocado: calorie e benefici

Vediamo ora le proprietà dell’Avocado: è un frutto piuttosto calorico, perché contiene circa 160 calorie per 100 grammi, ma è ricco di sostanze che apportano molti benefici al nostro organismo. L’avocado contiene fibre, sali minerali come calcio, fosforo, zolfo e potassio, grassi monoinsaturi, vitamine A, B, D, E, K, H e PP. Un frutto alleato della salute, quindi, perché aiuta a controllare il colesterolo “cattivo” LDL  e la pressione, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari ed ictus. Alcuni studi, inoltre, hanno dimostrato la sua utilità nella prevenzione del diabete di tipo 2.

L’avocado ha inoltre proprietà digestive, aromatiche ed astringenti, che lo rendono un frutto perfetto per chi soffre di coliti, gastriti o ha episodi di dissenteria; e contiene una piccola quantità di omega 3, acidi grassi fondamentali per la salute dell’organismo. Questo frutto contiene anche acido folico, ed è consigliato in gravidanza perché contribuisce a prevenire le malformazioni del sistema nervoso. L’avocado è anche un ottimo antiossidante: le vitamine A ed E contribuiscono a contrastare i radicali liberi e mantenere la pelle giovane ed elastica. Alcuni studi, inoltre, hanno dimostrato la sua efficacia nella prevenzione di alcuni tumori, in particolare quelli del cavo orale.

Come si mangia l’Avocado? Ricette

Molti si chiedono come si può mangiare l’avocado, quindi vogliamo ricordarvi che una volta tagliato, l’avocado si ossida rapidamente e lo si può consumare tagliandolo a fettine con limone e sale. Il piatto a base di avocado più famoso è però la salsa guacamole: un condimento di origine azteca preparato mescolando l’avocado schiacciato con lime e sale che viene solitamente abbinato ai nachos. La si può trovare preparata anche con peperoncino, aglio, cipolle o pomodori, a seconda della creatività personale.

L’avocado è ottimo da mangiare anche con le insalate, tagliato ed aggiunto ad insalata verde, pomodori e cipolle. Questo frutto si abbina bene anche tagliato a fette ed abbinato al salmone affumicato, condito con olio, limone, sale e pepe nero. In alternativa si può preparare una crema con limone e sale da abbinare sia ai gamberi che al salmone. L’avocado può essere anche un condimento per un primo piatto: si taglia la polpa a tocchetti, e la si lascia a marinare nel sale e limone; quando la pasta sarà cotta si abbina il tutto ad un formaggio tipo camembert che rende la pasta cremosa. In alternativa si può frullare l’avocado con del brodo di verdura e consumarlo come zuppa. Se si desidera, si può utilizzare questo frutto per preparare un gustoso frullato, mischiandolo con ghiaccio, miele o allo zucchero o, per i palati più golosi, con del gelato. Nelle calde giornate estive, in cui è facile preparare una macedonia di frutta fresca, si può arricchire la solita ricetta con della polpa di avocado tagliata a cubetti.

Avocado e proprietà: utilizzo nella cosmesi

L’avocado si può utilizzare anche in cosmesi: le sue proprietà lo rendono adatto come impacco per capelli secchi, da lasciare in posa sui capelli umidi per un’ora; come maschera per il viso mescolandone la polpa con dell’olio di mandorle; o come burro di cacao, aggiungendo miele e cera d’api.

Aiutaci e condividi!