AssoBenessere

Fitness in ufficio: esercizi utili e ginnastica da scrivania

L’uomo occidentale tende ad assumere uno stile di vita sempre più sedentario. È facile osservarlo: ogni giorno nelle nostre città milioni di persone si riversano in ufficio, spesso in automobile o con l’ausilio dei mezzi pubblici, lavorando seduti alla scrivania fino a sera senza fare ginnastica di alcun tipo.

La tecnologia ci ha liberato dai lavori più oberanti dal punto di vista fisico, migliorando di molto la qualità della nostra vita, ma la cosa, se non gestita adeguatamente, può comportare anche alcuni svantaggi.

Fare ginnastica in ufficio fa bene

La sedentarietà oggi è diventata la madre di buona parte dei problemi di salute dei paesi economicamente più avanzati. A rimetterci in primo luogo ci sono il nostro apparato cardio-circolatorio e le nostre articolazioni, ma non solo.

Molte ricerche dimostrano che la sedentarietà rende meno lucidi e meno produttivi. Lo sa bene anche Daniel Negreanu, uno dei giocatori di poker di maggior successo della storia. Il campione ha dichiarato più volte l’importanza del fitness: un pokerista passa ore e ore seduto, ma non deve mai mancare di attenzione e prontezza.

Ebbene, pare proprio che praticando sport in maniera regolare le performance che richiedono concentrazione migliorano, i tessuti di tutto il corpo si ossigenano e il benessere che ne deriva è notevole.

Il grande ostacolo da battere è la pigrizia che spesso mostriamo nell’affrontare la vita quotidiana. Secondo gli esperti infatti non è necessario praticare grandi sforzi giornalieri, ma occorrerebbe compiere tanti piccoli gesti quotidiani che fanno la differenza.

In primo luogo, si raccomanda di camminare almeno 30 minuti al giorno: l’attività del camminare infatti comporta molti benefici e pochissimi traumi. Si potrebbe provare a rinunciare all’automobile o all’utilizzo dei mezzi pubblici, anche solo per brevi tratte.

fitness in ufficio

Fitness in ufficio: esercizi per restare in forma

Anche in ufficio, seduti alla scrivania, si possono seguire molti semplici accorgimenti di vario genere. È buona regola sedere composti badando a tenere la schiena sempre ben eretta, evitando di rimanere seduti troppo a lungo senza alzarsi mai.

Sgranchirsi le gambe” è cosa sana da ripetere spesso, ad intervalli regolari, almeno una volta l’ora. Una piccola passeggiata può aiutare moltissimo a recuperare attenzione e in lucidità.

Anche un gesto naturale come quello di “stiracchiarsi” è molto positivo per il nostro corpo, occorre renderlo solo più mirato e consapevole. Si possono infatti portare le mani dietro la nuca, per poi flettere la schiena all’indietro e stringere le scapole, restando in questa posizione per 2 secondi.

Ripetere questo piccolo esercizio tre volte aiuterà molto la parte alta della nostra schiena. È utile stirarsi rimanendo ben seduti, ma provando ad alzare le mani verso il soffitto quanto più possibile, tenendo la posizione per 15 secondi, ripetendola per 3 volte.

Sempre da seduti si possono allenare in modo efficace le braccia facendole roteare, tenendo gli arti superiori tesi, disegnando con le mani dei piccoli cerchi in avanti e poi indietro, per circa 10 secondi. Per evitare fastidiosi torcicollo da scrivania è bene muovere lentamente e dolcemente la testa praticando delle piccole circonduzioni in senso orario e antiorario. P

Per il benessere delle nostre spalle è bene inspirare e sollevarle, espirare ed abbassarle, sempre immaginando di compiere un movimento circolare lento e armonioso.

Chi scrive al computer per molte ore consecutive dovrebbe riposare spesso le sue dita. A tal proposito può essere di sollievo appoggiare la mano sulla scrivania, allungare bene le dita per poi piegarle, per circa dieci secondi, passando poi all’altra mano.

Tante piccole accortezze possono migliorare di molto la qualità della vita e il rapporto con il proprio corpo. Anche quando diventa difficile andare in palestra, ci sono molti modi di prendersi cura del proprio benessere, accessibili a tutti.

 

Aiutaci e condividi!
  • 1
    Share