AssoBenessere
Gastrite cronica

Gastrite cronica: rimedi naturali, sintomi e cause, che dieta seguire

La gastrite cronica non è altro che reflusso gastroesofageo o reflusso gastrico provocato dalla risalita del contenuto dello stomaco verso l’esofago. Quali sono le principali cause e sintomi? Vediamoli meglio in questa guida e soffermiamo l’attenzione sui rimedi naturali e sulla dieta da seguire per curare e prevenire la gastrite cronica. La parola gastrite viene utilizzata in ambito medico la patologia ed il disturbo gastroesofageo che ha una caratteristica in comune: l’infiammazione della mucosa gastrica.

Gastrite: che cos’è e tipologie

La gastrite non è altro che un’alterazione dell’equilibrio tra secrezione cloridrico peptica dello stomaco e ruolo di protezione della mucosa gastrica, la quale annovera cellule speciali che producono acido ed enzimi che aiutano a frammentare il cibo per la digestione, oltre alla produzione di muco, che protegge la mucosa stessa dall’acidità e dall’autodigestione.

Quando è infiammata la mucosa gastrica riduce la produzione di tutte quelle sostanze che rivestono e proteggono le pareti dall’azione degli acidi gastrici.

La gastrite è un disturbo che può cogliere all’improvviso e durare per un breve lasso di tempo (gastrite acuta), oppure può perdurare nel tempo (gastrite cronica) e, in casi gravi, trasformarsi in ulcera gastrica, incrementando la probabilità ed il rischio di sviluppare il cancro allo stomaco.

Un’altra interessante classificazione possibile, dal punto di vista medico, è ascrivibile alla seguente:

  • erosiva, che cagiona un danno fisico alle pareti dello stomaco, sotto forma di ulcere,
  • non erosiva, che cagiona l’infiammazione nel rivestimento, senza comparsa di ulcere e danni permanenti alle pareti.

Quali sono le cause della gastrite cronica?

La gastrite cronica non è altro che un disturbo cagionato dal batterio Helycobacter Pilori, principale responsabile della comparsa dell’ulcera gastrica; in effetti, vi sono altre cause che possono portare nel medio-lungo termine alla comparsa della gastrite cronica: traumi, uso di farmaci antinfiammatori, assunzione di alcool, eccessiva assunzione di agrumi e di spezie (pepe, peperoncino, aglio, etc.).

In assenza di un’adeguata protezione dello stomaco (la mucosa) che funge da barriera contro gli acidi corrosivi, i succhi digestivi danneggiano e infiammano le pareti dello stomaco causando la comparsa di gastrite.

La maggior parte dei pazienti che sono affetti da gastrite cronica sono infettati dal batterio Helicobacter Pylori, la principale causa di comparsa di ulcera gastrica. Inoltre, ci sono ulteriori complicazioni dell’infezione come traumi, fattore ereditario, stile di vita errato, fumo, alcool, stress, alimentazione sregolata, etc.

Ci sono altre cause che possono cagionare ed aggravare la comparsa della gastrite come l’uso di infiammatori, a base di ibuprofene (Moment®, Brufen®, …) e naprossene (Synflex®, Momendol®,etc.). Esiste una forma di gastrite autoimmune che si verifica con maggior frequenza nei pazienti affetti da altre patologie autoimmuni e tra gli anziani.

Gastrite cronica: quali sono i sintomi?

Tra i sintomi più comuni della gastrite:

  • bruciore di stomaco che può peggiorare dopo i pasti,
  • riduzione dell’appetito,
  • nausea e vomito,
  • gonfiore di stomaco,
  • dimagrimento,
  • fastidio e senso di pesantezza.

Nei casi gravi, la gastrite cronica può evolversi in sanguinamento gastrico con la presenza di sangue nel vomito oppure la produzione di feci scure. In questi casi, è bene consultare il medico curante per una diagnosi più specifica.

Rimedi naturali per curare e prevenire la gastrite cronica

Oltre a poter curare la gastrite cronica mediante l’assunzione di farmaci per l’acidità di stomaco che non sempre riescono a risolvere il problema, si può ricorrere ai rimedi naturali, i c.d. rimedi della nonna.

Per prevenire e curare la gastrite esistono alcuni accorgimenti che si basano sulla correzione delle abitudini alimentari: in primis, occorre seguire una dieta basica, per cui è importante ridurre l’utilizzo di protidi di origine animale e ridurre, o meglio evitare, l’assunzione di latte vaccino. Esistono poi dei rimedi naturali fitoterapici che aiutano a curare la gastrite:

  • malva le cui foglie sono ricche di mucillagini, che conferiscono alla pianta proprietà emollienti e antinfiammatorie;
  • aloe vera, il cui succo esercita un’azione protettiva delle mucose;
  • liquirizia le cui radici possiedono proprietà digestive, antinfiammatorie e protettive per le mucose.

Gastrite cronica, dieta da seguire e cibi consigliati e sconsigliati

Sconsigliata anche l’assunzione di pomodoro che incrementa l’acidità; al contrario, sono consigliabili gli alimenti ricchi di vitamine, quali il betacarotene: la zucca, le carote, il melone. Evitare l’assunzione di carne rosse, crostacei e frutti di mare, latte, formaggi e derivati del latte, funghi, cibi fritti, condimenti e dolci (panne, budini, creme, cioccolata, etc.).

Consigliatissimi sono anche gli alimenti che apportino vitamina E, come il germe di grano. E’ importante ridurre l’ingestione di cereali raffinati e incrementare quella di cereali biologici come il mais, l’avena, l’orzo e il riso. La top list dei cibi da preferire e consigliati per prevenire la gastrite sono:

  • more e lamponi,
  • camomilla,
  • zucca,
  • melone estivo,
  • carote,
  • cannella,
  • fichi,
  • mais,
  • avena,
  • orzo,
  • riso,
  • cavolo,
  • patate,
  • pane tostato,
  • carne bianca,
  • zucchine,
  • finocchio.

 

Aiutaci e condividi!
  • 2
    Shares