AssoBenessere
Dolore al ginocchio rimedi

Gonalgia o dolore al ginocchio: cause, cura e rimedi da sapere

Prima di entrare nello specifico in merito alle cause, ai sintomi, e alle cure per la Gonalgia, è importante spiegare bene di cosa si tratta. È un disturbo muscolo-scheletrico, che ad oggi colpisce molte persone, specialmente quelli che per abitudine o per lavoro praticano molto sport, ma anche persone che sebbene non siano sportive, conducono comunque una vita particolarmente attiva. La patologia si manifesta con un fastidioso, e spesso forte, dolore al ginocchio.

Cos’è la Gonalgia?

Seppure il dolore si localizzi nel ginocchio, il problema è connesso ai nervi che gli forniscono sensibilità, e che allo stesso tempo fanno lo stesso lavoro per le anche, caviglie e cosce. L’infiammazione di questi nervi, provocano un enorme fastidio al ginocchio.

La Gonalgia, quando arriva si manifesta con dolore a volte acuto, altre volte cronico, e spesso con il gonfiore del ginocchio. In alcuni casi presenta anche ematomi. Importante è ricorrere al più presto alla diagnosi medica, grazie alla quale sarà possibile intervenire con un trattamento mirato, che vada a lavorare sul punto esatto in cui si concentra il dolore.

Le cause della Gonalgia o dolore al ginocchio

La Gonalgia, è una patologia che si presenta in maniera molto diffusa fra coloro che sono in continuo movimento, e che spesso mettono sotto sforzo schiena, ginocchia, e anche.

Principalmente la causa è un’infiammazione dei nervi che partono dalla schiena e passano per il ginocchio. Essi per natura hanno il compito di conferire sensibilità all’arto, ma quando si infiammano, conferiscono anche il dolore.

Altre cause del dolore al ginocchio possono essere:

  • Distorsione dei legamenti e lesione dei menischi
  • Frattura delle ossa del ginocchio, lussazione e borsite
  • Tendinite, artrosi del ginocchio e cisti di Baker
  • Artrite reumatoide, e artrite settica
  • Condropatia rotulea
  • Gotta
  • Freddo
  • Inattività, obesità e postura scorretta
  • Sport che mettono sotto sforzo le ginocchia
  • Malformazioni

I sintomi della Gonalgia

La Gonalgia, come abbiamo visto si presenta principalmente con un forte dolore al ginocchio, che a volte può presentarsi acuto (accade quando si è di fronte ad una semplice lesione o ad un’infezione), e a volte può presentarsi cronico (accade quando si è di fronte ad una lesione grave o ad un’infezione).

Spesso, il dolore è accompagnato da gonfiore o dalla formazione di ematomi, capita generalmente quando nel ginocchio si accumula del liquido, (detto anche versamento al ginocchio). Altri sintomi possono essere:

  • Deformazione del ginocchio
  • Senso generale di debolezza
  • Difficoltà a praticare i normali movimenti
  • Scricchiolio delle ossa intorno all’area delle ginocchia
  • Blocco totale dell’articolazione, quando non si riesce più né a piegare, né a flettere l’arto
  • Difficoltà a sorreggere il peso del proprio corpo
  • In alcuni casi può manifestarsi anche la febbre

Cura per la Gonalgia e rimedi per male al ginocchio

La Gonalgia può essere curata, esistono al momento diversi trattamenti e molti accorgimenti che possono alleviare la situazione, e molto spesso curare completamente la patologia.

Importante è seguire alla lettera quanto il medico ci consiglia, perché il problema può sempre cronicizzarsi di più e divenire un problema sempre più serio. Ecco alcuni rimedi naturali:

Il primo importante consiglio medico, è quello del riposo. Sembra una cosa scontata, ma non è così. Nei casi di Gonalgia, il ginocchio deve essere tenuto fermo, questo fino a quando il medico non vi dirà di rimettervi in moto.

Durante il riposo e le cure, tenere il ginocchio appoggiato su un cuscino evitando movimenti bruschi, quando ci si sposta fare sempre attenzione a farlo con la dovuta calma.

A livello di medicinali, il primo rimedio che serve alla cura della Gonalgia, sono le infiltrazioni di cortisone. Per il problema sono un vero toccasana, e in genere sono accompagnate alle infiltrazioni di un’altra sostanza, l’acido ialuronico.

Altro importante rimedio è dato dalle sedute di fisioterapia. Il fisioterapista è in grado di fare molto più che le sedute, può anche indicare come comportarsi quando si è a casa, per evitare di peggiorare le cose.

Per alleviare il dolore, si può procedere con l’assunzione di analgesici e antidolorifici, questo ovviamente se non si è in presenza di una patologia specifica.

Un ottimo rimedio è anche quello di praticare l’agopuntura, tale opzione è spesso una scelta ottimale nei casi di patologie nelle quali è presente il dolore.

Nel caso vi sia un’infiammazione, è utile procedere con l’applicazione di ghiaccio sul ginocchio, cercando di concentrare il freddo nella zona specifica ove si sente il dolore.

Invece se ci troviamo in presenza di artrite, al posto del ghiaccio è necessario procedere con l’applicazione della borsa dell’acqua calda.

Infine nel caso in cui sia presene un versamento, ovvero la presenza di liquido nel ginocchio, potrebbe esser necessario procedere con un intervento per rimuoverlo nel caso non passi con il riposo.

La prevenzione per evitare dolori al ginocchio

La prevenzione è importante per evitare la Gonalgia, ed è opportuno seguire questi consigli:

  • Si deve mantenere un peso corporeo equilibrato per non gravare troppo sugli arti, e in particolare sulle ginocchia
  • Mantenersi in allenamento
  • Praticare sport, ma facendolo in maniera moderata, evitando quindi di sottoporre le ginocchia a sforzi eccessivi
  • Cercare di correggere la postura, nei casi in cui ci viene detto che non è corretta
  • È molto utile utilizzare scarpe adatte, ovvero che siano dotate di plantari

Nell’ultimo caso, è bene rivolgersi ad esperti. Ogni persona, in base al problema che presenta in merito alla postura, avrà bisogno di un plantare diverso. Non esiste un modello universale, quindi prima di ricorrere a questa scelta, rivolgersi al proprio medico, che saprà indicare ove fare una visita preventiva, per poi procedere con la realizzazione del giusto plantare. Questo che va poi inserito in tutti i tipi di scarpe che si andranno ad indossare. Come sempre vi ricordiamo di affidarvi sempre al vostro medico curante prima di decidere qualsiasi cosa.

Aiutaci e condividi!
  • 1
    Share