AssoBenessere
nausea

Nausea persistente? Rimedi, cause e cure per guarire in fretta

Ti stai godendo le vacanze, ma al solo pensiero del rientro al lavoro, ti assale una sensazione di malessere e fastidio alla bocca dello stomaco (l’epigastrio) e in gola. Impallidisci, cominci a sudare, la salivazione aumenta e avverti l’amaro in bocca. In una parola, nausea. Secondo la medicina tradizionale cinese, va interpretata come “Qi Ni”, cioè energia ribelle: vale a dire una circolazione anomala e controcorrente dell’energia vitale (il Qi). Non a caso si dice che ti viene il “voltastomaco”.

Poiché lo stomaco è l’organo dell’accettazione di ciò che ci arriva dall’esterno (cibo, ma anche emozioni e pensieri) questo malessere è il sintomo principe del rifiuto. In pratica, il tuo è un tentativo di rigettare qualcosa che non ti va giù, una persona, un atteggiamento, un’esperienza. Può essere ricorrente: per esempio se sopporti a fatica qualcuno o qualcosa (magari sul lavoro), in genere si manifesta durante la settimana; oppure a disgustarti è un evento preciso e, appena distogli il pensiero, il sintomo scompare. le tensioni ti ingabbiano.

Nausea mattutina e normale: origine e causa

Se il tuo medico ha escluso cause patologiche, l’origine della nausea è nervosa: lo stomaco è molto sensibile alle tensioni, perché si trova vicino al plesso solare, dove secondo la medicina ayurvedica si trova il terzo chakra, associato all’accettazione e alla forza di volontà. Per questo, il disturbo può accompagnarsi a crampi addominali, bruciori e affanno, perché il muscolo respiratorio del diaframma si irrigidisce per le forti emozioni. Lo stomaco “bloccato” potrebbe anche rappresentare un tentativo per rallentare ciò che arriva dall’esterno, per valutarlo meglio ed eventualmente eliminarlo. Per questo la nausea è tipica anche di chi teme le novità e i cambiamenti e vuole avere tutto sotto controllo. Per superarla, prova i rimedi dolci. Ma ricorda: acuta o cronica, la nausea è solo un sintomo, per eliminarla devi andare alla radice del problema. Se serve, anche con l’aiuto di uno psicologo.

Rimedi e cure per la nausea

Ecco le soluzioni, rimedi e cure soft per contrastare questa spiacevole sensazione di malessere e repulsione. Contro l’attacco acuto: Cocculus 5 CH, 3 globuli sotto la lingua, meglio se a stomaco vuoto, a intervalli ravvicinati, anche 5 volte al giorno, fino alla scomparsa del sintomo, soprattutto se la nausea si associa a vertigini. Se hai crampi e desiderio di vomitare, assumi allo stesso dosaggio, Nux Vomica 5 CH. Appena compare il sintomo, inoltre, premi in modo costante e per qualche minuto il punto di agopuntura P 6 (sulla superficie interna di ogni avambraccio, contando tre dita sotto la piega di flessione del polso): favorisce i movimenti peristaltici di esofago e stomaco, con effetto antinausea, ma anche calmante e ansiolitico. Se il problema dura da più settimane punta su Nux Vomica 5 CH, 3 globuli 3 volte al giorno, sotto la lingua a stomaco vuoto, per un mese. Se la nausea cronica si associa a bruciori, prendi 30 gocce di macerato glicerico di Ficus carica, in poca acqua, prima dei pasti, sempre per un mese.

Rimedi Naturali per la Nausea

Vediamo ora alcuni rimedi naturali per la nausea. Se ti si chiude lo stomaco fai bollire per 5 minuti 2-3 foglie di salvia, una punta di rosmarino e due fette di limone. Filtra e bevi una tazza tiepida di questo decotto quando la nausea ti toglie l’appetito. Se invece hai calmato le tensioni abbuffandoti, bevila a stomaco pieno per sbloccare la digestione e spegnere la nausea post-pasto. Anche lo yoga può aiutarti. Con questo esercizio yoga, chiamato Uddhiana, massaggi gli organi addominali, stomaco compreso, e ripristini il corretto scorrere dell’energia vitale. Così previeni gli attacchi di nausea. In piedi, a gambe divaricate, appoggia le mani poco sopra le ginocchia, inspira ed espira completamente, rimanendo a polmoni vuoti. Senza prendere aria, risucchia verso l’alto l’addome e trattieni per 4-5 secondi. Rilascia, inspira ed espira un paio di volte, poi ripeti l’esercizio per tre volte. Fallo al mattino, appena sveglia e a digiuno.

Aiutaci e condividi!
  • 1
    Share