Proprietà della Quinoa, cos’è come si cucina e perchè mangiarla

La quinoa o Chenopodium quinoa è una pianta erbacea appartenente alla famiglia botanica delle Chenopodiaceae, a cui appartengono gli spinaci e le barbabietole. Si tratta di una varietà colturale molto apprezzata fin dai tempi degli Inca e, oltre ad essere l’emblema della sacralità, esprime sulla tavola la biodiversità e l’alto potere saziante. La coltura vegetale della Quinoa cresce sulle alture degli altopiani del Sud America, è una pianta annuale “imparentata” con gli spinaci e le barbabietole. Ha origine in Bolivia ed in Perù, che si annoverano tra i principali paesi produttori: qui, la coltivazione avviene ancora secondo i metodi tradizionali e genuini tramandati di generazione in generazione. Il Perù rimane odiernamente il primo produttore mondiale a livello commerciale. Sebbene, si consideri erroneamente un cereale, la quinoa non deve assolutamente annoverarsi come una pianta graminacea. Proprio per il fatto che sia una coltura ed alimento gluten-free, è consigliatissima ed indicata per chi è celiaco e necessita di seguire una dieta priva di glutine.

Cos’ è la Quinoa: composizione e macro-nutrienti

Tra i tanti buoni motivi che spingono sempre di più le popolazioni a cucinare e a nutrirsi con la quinoa, vi è il fatto che questa coltura vegetale è ricca di macro-nutrienti quali acqua (13.1%), proteine (14,1%), amido (51%), ceneri (2,2 %), fibre alimentari (7,7%), grassi e carboidrati (6%).

Per quanto concerne i sali minerali, nella quinoa si annoverano magnesio, fosforo, ferro, potassio, rame, manganese, selenio e zinco. Apprezzabili sono anche gli acidi grassi Omega 3, il beta-carotene e le vitamine tra cui la vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina C, vitamina E e J.

Per quanto concerne le calorie. La quinoa è un alimento ipocalorico adatto e ideale per chi segue le diete a basso contenuto di grassi, nonostante sia particolarmente energizzante (100 grammi di parte edibile apportano circa 350 calorie).

Proprietà e benefici alla salute della Quinoa 

La quinoa è una preziosissima fonte di proprietà nutrizionali davvero inestimabili ed uniche; la composizione dei macro-nutrienti e la presenza di poche calorie la rendono un’alleata utile per dimagrire; inoltre, l’alto contenuto di fibre, rendono la quinoa un alimento dall’alto potere saziante e con proprietà digestive.

L’abbondanza di fibra alimentare favorisce il processo digestivo, aiuta a bruciare i grassi e conferisce un senso di sazietà all’organismo umano. L’abbondanza di magnesio consente di prevenire il rischio di insorgenza di malattie cardio-vascolari, previene l’ictus, le aritmie, gli infarti e l’ipertensione arteriosa.

Perchè mangiare la quinoa?

Diversi studi scientifici hanno dimostrato la capacità della quinoa di abbassare i livelli di colesterolo cattivo LDL e di mantenere regolari i livelli di quello buono HDL. Essendo ricca di ferro, la quinoa è ideale per chi soffre di disturbi legati all’anemia: apporta benefici ai muscoli, all’attività intellettuale e combatte la debolezza cagionata dalle cefalee. Una porzione di 20 grammi di quinoa fornisce il 15 % del fabbisogno quotidiano di ferro. La presenza dell’aminoacido lisina stimola anche la produzione di serotonina, responsabile dell’umore: ecco perché la quinoa ha ottime proprietà calmieranti e antidepressive.

Infine, la presenza di vitamine e di antiossidanti fanno sì che la quinoa sia antitumorale e combatta i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare. Essendo gluten-free, la quinoa è ideale per tutti i soggetti che soffrono di celiachia. Ideale anche per i bambini e gli anziani.

Come si cucina la quinoa

Questo pseudo-cereale è molto apprezzato in cucina in quanto si presta alla preparazione di numerose ricette quali zuppe, minestre, ricette vegetariane e vegane facili e veloci da cucinare.

Spesso e volentieri la quinoa è abbinata con le verdure fresche di stagionate che, combinate in deliziose pietanze, consentono di preparare piatti assolutamente leggeri. Ottime anche le insalate e le misticanze con la quinoa o in abbinamento con crostacei quali gamberi, gamberetti, granchio o carne bianca quale pollo, tacchino, suino e coniglio. E’ possibile preparare anche le famosissime pressatine vegan, adatte a chi segue un regime alimentare vegetariano e vegano; da provare anche i tortini e le torte di quinoa con verdure e formaggi.

Aiutaci e condividi!