AssoBenessere
vivin c

Vivin C per raffreddore e mal di gola: posologia, se funziona e controindicazioni

Vivin C, è uno dei farmaci più conosciuti e utilizzati da coloro che, affetti dai malanni di stagione, si trovano a combattere contro il raffreddore e il mal di gola. Ma cosa si conosce davvero di questo prodotto? Andiamo a conoscere da vicino questo medicinale, quali sono le dosi consigliate, eventuali problemi legati alla sua assunzione, e quali sono i risultati effettivi utilizzandolo.

Vivin C rappresenta un farmaco che possiede diverse importanti proprietà, antinfiammatorie antidolorifiche, ed infine antipiretiche. È al momento considerato uno dei migliori medicinali in circolazione, che aiuta a ridurre molti dei problemi di salute legati alla stagione invernale. Andremo ad analizzare da vicino diversi elementi, in primis quali sono le caratteristiche di questo farmaco, per indirizzarvi verso un uso consapevole.

Caratteristiche Vivin C

Uno degli elementi che avvicinano le famiglie a questo farmaco, è il fatto che potendolo acquistare senza obbligo di ricetta medica, come apparenza sì mostra come un articolo che non porti rischi per la salute. Per essere certi di questo, è bene conoscere il principio attivo e gli elementi che lo compongono. Quando siamo di fronte ad un medicinale, il foglietto illustrativo all’interno della confezione è sempre la soluzione perfetta.

Una confezione di Vivin C contiene 10 compresse effervescenti, e contengono due principali principi attivi che sono i fautori della risoluzione dei problemi quali raffreddore e tosse:

  • Acido Acetilsalicilico (nella misura di 0.330g)
  • Acido Ascorbico (nella misura di 0.200g)

Altri principi attivi che aiutano i primi due a combattere i malanni di stagione sono:

  • Sodio Benzoato
  • Acido Citrico Anidro
  • Glicina
  • Sodio Idrogencarbonato

Vivin C per mal di gola: Posologia

Per capire quale sia il migliore dosaggio, ci si basa sul fatto che non si tratta di un medicinale particolarmente forte, e quindi si può puntare ad un dosaggio particolarmente più elevato. Negli adulti (si intende sopra i 18 anni) è consigliata l’assunzione di 1 o 2 pastiglie, rigorosamente a stomaco pieno. È necessario non superare mai le 3 pastiglie al giorno.

Per assumere Vivin C, è necessario sciogliere la pastiglia effervescente in mezzo bicchiere d’acqua e non di più, ed evitare qualsiasi altro tipo di bevanda liquida. Le persone oltre i settant’anni di età, non devono superare la dose minima consigliata. Al di sotto dei 18 anni, è generalmente sconsigliata l’assunzione del medicinale. Consultare il medico per ulteriori delucidazioni in merito.

Vivin C: controindicazioni ed effetti collaterali

Premettendo che, essendo un medicinale che non necessita di ricetta medica non vi siano particolari controindicazioni, ci potrebbero essere problemi legati ai principi attivi. Quindi, primi di assumerlo consultare il proprio medico.

Nelle donne in gravidanza, sebbene i principi attivi di Vivin C non siano assolutamente un pericolo per il bambino, solitamente si tende a sconsigliare un’assunzione che vada oltre i 100 mg più di una volta ogni giorno.

Nonostante come abbiamo visto prima, si tratta di un medicinale abbastanza leggero, possono insorgere delle controindicazioni che sono legate alle intolleranze verso i principi attivi. Inoltre, è sconsigliato in quelle persone che soffrono delle seguenti problematiche:

  • Disfunzione gastrointestinale, o emorragie passate: i pazienti con queste patologie, o che le hanno avute in passato, devono stare lontani da questo farmaco, oppure farlo seguendo il consiglio del proprio medico.
  • Insufficienza cardiaca: Il Vivin C, è decisamente sconsigliato nei casi in cui siamo di fronte a persone con problemi cardiaci o di origine similare. Prima di assumere medicinali come questo, nel caso si soffra di queste problematiche, è bene rivolgersi al medico che ci consiglierà quale strada seguire, se prenderlo in maniera limitata o se doverci rinunciare proprio.

Vivin C funziona per raffreddore e mal di gola?

Una delle domande che ci si pone quando si è di fronte a questo prodotto, e stiamo cercando di combattere i malanni di stagione, è se Vivin C funzioni davvero per mal di gola e raffreddore. Più che dover analizzare quanto dicono gli esperti, dobbiamo andare a vedere le opinioni dei diretti interessati, ovvero le recensioni che hanno lasciato coloro che lo hanno utilizzato.

Quando per la prima volta mi sono imbattuto in questo prodotto, ero molto scettico sul fatto che funzionasse. Ma sono stato piacevolmente felice nel dovermi assolutamente ricredere. Un giorno mi alzai da letto con un fortissmo raffreddore, e una sensazione di malessere generale. Ero preoccupato, perché quel giorno dovevo sostenere un esame molto importante, e rischiavo di dovervi rinunciare, o presentarmi non al meglio della mia forma.

‘Mancavano due ore, presi una compressa di Vivin C , mi sedetti al mio posto in autobus, e mi addormentai. Quando mi svegliai, praticamente giunto a destinazione, mi accorsi che incredibilmente il raffreddore era completamente passato’.

‘Le compresse effervescenti di “Vivin C” sono molto indicate nei casi di trattamento degli stati dolorosi su base infiammatoria di varia natura, e inoltre per il trattamento sintomatico degli stati febbrili e delle sindromi influenzali. Dal mal di testa al mal di denti, dalle nevralgie, fino ai dolori mestruali, e infine a quelli reumatici e muscolari.‘

‘Io ne assumo solitamente 2 compresse per due volte al giorno, una dopo ogni pasto, soprattutto quando cominciano ad arrivare i primi “brividi di freddo”, che sono chiaramente il campanello d’allarme dell’arrivo dell’influenza. La cosa buona, è che lo utilizzo anche per i semplici mal di testa, mentre per i dolori reumatici e muscolari lo sconsiglio, perché per quanto ne so non risolve assolutamente il problema.’

Per concludere, possiamo dire che il Vivin C è un ottimo prodotto, non pericoloso per la salute in generale, e dal risultato ottimale. Un medicinale comodo da reperire, perché molto diffuso e senza l’obbligo della prescrizione medica. Ovviamente vi ricordiamo come sempre di consultare il vostro medico e se il mal di gola o il raffreddore non dovesse passare dopo alcuni giorni farvi rivedere per una cura più efficace.

Aiutaci e condividi!
  • 3
    Shares