Rimedi contro le zanzare

Zanzare: rimedi naturali efficaci e come allontanarle

Quando arriva la stagione estiva, arrivano, purtroppo, anche le zanzare: insetti succhia-sangue, dall’odioso e ripetitivo ronzio ( specialmente durante le notti estive già più o meno insonni, a causa della calura… ). In alternativa ai comuni insetticidi ( contenenti sostanze spesso tossiche e nocive per la nostra salute e nei riguardi dello stesso impatto ambientale ) si possono sfruttare rimedi naturali efficaci e del tutto privi di controindicazioni contro questi temibili insetti. Ecco alcune soluzioni antizanzare della nostra rubrica sui rimedi naturali:

Cinque rimedi naturali contro le zanzare

  • Una bat box: per coloro che non hanno timore dei pipistrelli, una bat box sarebbe una soluzione ideale per allontanare le zanzare. I pipistrelli, infatti, cacciano durante le ore notturne insetti come le zanzare. Con questo stratagemma si assisterebbe ad un allontanamento forzato, nei pressi delle nostre abitazioni, delle nostre acerrime nemiche estive! Basterà appendere questa casetta di legno ad una parete esterna dell’abitazione; al balcone ; oppure al di sotto di una grondaia.
  • Bandire i ristagni idrici: nei sottovasi, nei cortili o nelle aree verdi potrebbe ristagnare sufficiente acqua da permettere alle zanzare di depositare le proprie uova… Tentiamo, in ogni modo, di mantenere bonificati gli ambienti esterni di casa, così da eliminare possibili campi di prolificazione per questi animaletti insopportabili!
  • Aiutiamoci con il vicinato: avvisiamo i nostri vicini di casa ( sempre se si vive in buona armonia con essi… ) e aiutiamoli a mantenere bonificate anche le zone esterne delle loro rispettive abitazioni.
  • Il rame: nel caso in cui possediate contenitori, che non possono essere svuotati, il miglior rimedio potrebbe dimostrarsi un semplice filo di rame da introdurre nel contenitore stesso. Cercate di sostituirlo periodicamente per continuare ad avvalervi del potere repellente di questo materiale nei confronti delle zanzare.
  • Le zanzariere:  alla fine non ci restano che le zanzariere, collocate alle finestre, oppure disposte sui lettini dei più piccoli risultano, forse, come uno dei metodi più efficaci per sconfiggere le zanzare.

Cosa fare dopo una puntura di Zanzara? Rimedi contro il prurito

Se non fossimo riusciti a prevenire le fastidiose e orticanti punture di zanzara, potremmo seguire alcuni rimedi per lenire il prurito. Ad esempio si rivelerebbe utile un cubetto di ghiaccio: avvolto in un fazzoletto di cotone, questo andrà strofinato sulla puntura. La lavanda ( le foglie, o l’olio essenziale ) e l’aloe vera ( in preparato o gel ) donano una sensazione di freschezza alla pelle, allontanando il fastidio della puntura. Se non si ha nulla a disposizione, la saliva rimane pur sempre una buona soluzione per disinfettare tempestivamente la ferita; oppure, se ci trovassimo a casa, sarebbe efficace applicare un po’ di dentrificio ( per 15 o 20 minuti ) direttamente sulla puntura di zanzara. Non tutti sanno, poi, che il miele ha ottime proprietà antibatteriche e che, con una piccola aggiunta di bicarbonato di sodio, potrebbe risultare un grande alleato contro il fastidio della puntura.

Volete altri rimedi naturali? L’aglio, il limone e la cipolla non hanno solamente un utilizzo culinario: si può tentare di strofinare questi cibi direttamente sulla ferita e attenderne i risultati benefici… Forse è preferibile eseguire questa operazione con il limone, accantonando gli altri due ingredienti per conseguenze di tipo anti-sociale! Perfino il sale, disciolto in poca acqua, potrebbe essere un rimedio al fastidio. In caso ci trovassimo nei dintorni di un’erboristeria o di una farmacia, potremmo acquistare l’aspirina, oppure il tea tree oil e utilizzarli per impacchi sulla ferita ( l’aspirina va prima disciolta nell’acqua e, comunque, deve essere somministrata solo a chi la può tollerare )

Ultimi rimedi naturali efficaci contro le zanzare

In aggiunta ai 5 rimedi elencati prima è bene ricordare le proprietà repellenti di alcune piante nei confronti delle zanzare. Vi sono, infatti, alcune piante in grado di allontanare questi insetti a causa del loro intenso profumo e tra queste ricordiamo: la citronella, la monarda ( monarda punctata ), la calendula, l’agerato e l’erba gatta. Quest’ultima è stata definita come 10 volte più efficace di un insetticida! Se vogliamo incominciare a seminare… Altrimenti, per i più belligeranti esiste una soluzione sterminatrice di zanzare: la bottiglia di plastica… Basta tagliare orizzontalmente una bottiglia di plastica ed inserirvi dentro una soluzione bollente di acqua e zucchero, dopodichè bisognerà inserire, capovolta, la parte superiore della bottiglia ( quella precedentemente rimossa ) all’interno di quella inferiore ( come un imbuto ) e poi aggiungervi un po’ di lievito di birra. Si scatenerà presto un quantitativo di anidride carbonica insopportabile per le zanzare, le quali vi rimarranno imprigionate dentro e, in questo modo, avrete sconfitto una volta per tutte il vostro acerrimo nemico: la famigerata zanzara! Se l’articolo è stato utile, condividetelo sui social e lasciate un mi piace, ve ne saremo grati!

Aiutaci e condividi!