AssoBenessere
Eutirox fa ingrassare o dimagrire?

Eutirox fa ingrassare o dimagrire? Effetti collaterali e come usarlo

L’Eutirox è un prodotto medicinale, e contiene al suo interno l’ormone Levotiroxina sodica. Sebbene tale elemento non sia altro che una ricreazione sintetica che avviene all’interno dei laboratori medici, è uguale all’ormone che viene prodotto nel nostro corpo dalla ghiandola tiroidea.

Tale farmaco sarà impiegato nei pazienti in base alla loro condizione clinica, e si trova nelle farmacie in vari dosaggi. Il prodotto infatti, lo si può trovare da un dosaggio minimo di 25 mcg, fino ad arrivare a quello massimo di 200 mcg. Le varianti che stanno all’interno di questa forbice sono 25, 50, 75, 88, 100, 112, 125, 137, 150, e infine 175 mcg. Vediamo di seguito se eurotirox funziona e se fa davvero dimagrire.

Eutirox: Funzionamento e dosaggio

La T4 che è presente nel farmaco Eutirox, quando entra in contatto con l’organismo viene convertita nell’ormone triiodiotironina (T3). Questi, è un regolatore di molte funzioni che fanno parte del metabolismo umano.

Essendo un regolatore del metabolismo umano, ed essendo dotato dell’ormone che riproduce quello della ghiandola tiroidea, l’Eutirox viene impiegato a livello medico per curare i pazienti affetti da Ipotiroidismo. In questi casi, chi soffre insomma di questa patologia, vedrà il suo metabolismo rallentato e la tendenza ad assumere peso.

Dopo il periodo di trattamento adeguato, secondo regole precise che vengono stabilite dai medici, il paziente diventerà ‘eutiroideo’, regolandone nuovamente il metabolismo. Questo permette di cominciare a seguire una giusta dieta alimentare, potendo ritrovare il giusto peso forma.

L’Eutirox fa dimagrire o ingrassare? Non è una dieta

L’Eutirox di fatto non ha proprietà di dimagrimento, né serve per aumentare peso. Il paziente che comincia a fare uso di questo medicinale, non perderà il peso in eccesso, né tantomeno lo acquisirà se è sottopeso.

Per raggiungere questo obiettivo, sarà necessario seguire una dieta regolare, consultandosi con dietologi e medici che curano la patologia per la quale l’Eutirox è stato somministrato. Inoltre, si dovrà accompagnare il nuovo regime alimentare ad uno sport adeguato nei casi di sovrappeso, altrimenti le cose non cambieranno.

Prima di proseguire con l’ articolo sull’eutirox, vi ricordiamo che potete leggere il nostro articolo  sui vantaggi di Piperina e Curcuma Plus, che vi aiuterà in maniera totalmente naturale a perdere peso. Per un periodo limitato sarà presente un’offerta che prevede l’acquisto di due confezioni al prezzo di una per tutti i lettori di assobenessere. Per saperne di più potete cliccare qui sotto e visitare la pagina con tutte le info:

Eutirox: effetti collaterali e come si usa

Essendo un farmaco, è chiaro che vi possano essere effetti collaterali e controindicazioni quando si fa uso dell’Eutirox. Chiaramente, è bene conoscere quali sono le problematiche generali del paziente, per capire in maniera preventiva se la sua somministrazione possa far insorgere nel tempo qualche problema. In ogni caso, in questo paragrafo andremo a trattare nello specifico quelli che sono i possibili effetti collaterali.

Ovviamente, nel momento in cui si comincia a manifestare uno o più di questi effetti collaterali, è bene rivolgersi con la giusta rapidità al medico che ci ha prescritto il trattamento per capire se effettivamente sono legati all’utilizzo di questo farmaco, e capire quindi se sia necessario interrompere il trattamento e seguire qualche strada alternativa per curare la propria patologia.

Gli effetti collaterali che potrebbero essere legati alla somministrazione dell’Eutirox sono simili ai sintomi che provoca l’Ipertiroidismo. Inoltre, si può riscontrare un’eccessiva accelerazione del metabolismo. Vediamo nel dettaglio tutti gli effetti collaterali che possono insorgere:

  • Può manifestarsi l’aumento della frequenza cardiaca, e casi di tachicardia.
  • Possono insorgere momenti in cui si avvertono forti palpitazioni.
  • Alcun soggetti manifestano eccessivo nervosismo e stati di ansia.
  • Può provocare diarrea.
  • Possono manifestarsi vampate di calore.
  • In alcuni casi si è riscontrata una cefalea frequente.
  • Si può anche avvertire una sudorazione eccessiva (detta in termine medico Iperidrosi).
  • Ci possono essere alterazioni del ciclo mestruale.
  • Si possono avvertire crampi muscolo scheletrici.
  • Alcune persone possono cominciare a soffrire di insonnia.

Eutirox controindicazioni e se fa ingrassare

Come molti medicinali presenti sul mercato, anche l’Eutirox ha delle controindicazioni, ovvero ci sono dei soggetti che per il loro quadro clinico, e per le loro intolleranze, non possono di fatto assumere questo prodotto. Ricordiamo che tra gli effetti collaterali non c’è l’aumento di peso, o la perdita dello stesso.

  • Uno dei casi in cui l’Eutirox è controindicato, è nei pazienti che sono allergici alla Levotiroxina sodica.
  • Altro caso in cui il prodotto è seriamente sconsigliato, è nei pazienti che soffrono di una particolare insufficienza, ovvero quella che interessa le ghiandole surrenali.
  • Pazienti che presentano una malattia dell’ipofisi.
  • Essendo che Eutirox contiene lattosio, sebbene in piccola quantità (65 mg), e il disaccaride, prima di assumere il farmaco se si è intolleranti al latte e ai suoi derivati, o se si è impossibilitati ad assumere zuccheri, è consigliato rivolgersi al medico per una corretta informazione.

Eutirox funziona davvero? Dosaggio consigliato

Come abbiamo visto all’inizio dell’articolo, il medicinale si trova in commercio con molti dosaggi diversi (25, 50, 75, 100, 125, 150, 175, 200 mcg), quindi come sarà regolato il discorso della sua assunzione? Ovviamente saranno gli specialisti che dopo un’accurata analisi, sapranno quale sarà il giusto dosaggio.

Sarà l’endocrinologo che stabilirà di fatto quella quale sia la giusta strategia da seguire nel tempo, e affrontare qualsiasi problematica possa insorgere. Egli stabilirà dunque, quale dosaggio è consigliato per il paziente che sta curando. Questi dovrà collaborare al massimo, per non incorrere in errori di assunzione che possono portare problematiche di cui al paragrafo precedente.

Per trovare il giusto dosaggio, l’endocrinologo farà una stima sulla base delle analisi effettuate sul paziente in merito alla sua patologia, al quadro clinico generale, ma anche a quelle che sono le sue caratteristiche fisiche.

La terapia non è standard nel tempo, non si assumerà insomma lo stesso dosaggio per sempre. Infatti, dopo periodici controlli con il medico che ci ha sottoposti alla cura con l’Eutirox, i dosaggi potrebbero essere modificati a seconda della situazione clinica, e variare più volte nell’arco del tempo di cura. Questo lo stabilirà il medico ogni volta che il quadro clinico del paziente presenterà esigenze e necessità diverse.

Aiutaci e condividi!
  • 1
    Share