AssoBenessere

Proprietà Ribes Nero: utilizzo, benefici e controindicazioni

Il Ribes nero o Ribes nigrum L. è un arbusto della famiglia botanica delle Grossulariaceae appartenente all’ordine delle Saxifragales, ben conosciuto per la sua bacca che vanta innumerevoli proprietà curative per l’organismo umano. Diffuso nell’Europa centro settentrionale, il ribes nero viene spesso impiegato per la produzione di liquori.

Nutrienti, versatili e ricchi di benefici per la salute umana, le bacche di ribes nero sono una fonte preziosissima di proprietà ntiossidanti, antibatteriche e antivirali. Numerose ricerche scientifiche hanno validato la tesi che il ribes è un potente alleato in grado di rallentare la proliferazione delle cellule tumorali, migliorare l’immunità e prevenire le malattie degenerative oculari. Il ribes nero è consigliato da tutti i nutrizionisti e medici per le sue note proprietà terapeutiche ed antistaminiche per la cura e la prevenzione di allergie, asma, bronchiti, congiuntiviti e faringiti.

La Redazione di Assobenessere ha raccolto in questa guida tutte le informazioni più utili sui benefici, utilizzi e controindicazioni derivanti dal consumo di ribes nero.

Ribes Nero: Quali sono i benefici nutrizionali?

Come per gli altri frutti commestibili dal colore scuro (more, mirtilli, etc.) anche il ribes nero era considerato dalla tradizione popolare un potente alleato del buonumore; infatti, in passato veniva utilizzato per allontanare la malinconia e per combattere le pestilenze.

Ancora oggi, il consumo di questa piccola bacca nera aiuta a curare la gotta e i dolori reumatici: si pensi che un cucchiaio di succo di ribes, assunto di primo mattino, è efficace per contrastare la fragilità dei vasi capillari.

Il pigmento viola intenso che caratterizza la tonalità cromatica del ribes nero è attribuito al suo alto contenuto di antocianine. Gli antociani sono pigmenti vegetali che producono una tonalità rossa, viola o blu a seconda del loro pH. Il ribes nero contiene una buona varietà di diversi antociani: alcuni studi scientifici hanno validato la tesi che ne contengono fino a 15 tipologie.

Inoltre, i ricercatori hanno dimostrato che gli antociani possono giocare un ruolo fondamentale nella prevenzione del cancro, nella salute del cuore, nella lotta contro l’obesità e persino nella cura del diabete (2, 3, 4).

Proprietà ribes nero: contrasta le cellule cancerogene

Uno dei maggiori benefici ascrivibili al consumo di bacche di ribes nero è quello volto a contrastare l’insorgenza di cellule maligne e tumorali.  Grazie al suo alto contenuto di antocianine, alcune ricerche hanno scoperto che l’estratto di ribes nero può aiutare a rallentare la crescita e la proliferazione di diverse tipologie di cancro.

In uno studio condotto dalla Northeastern Ohio University, College of Medicine and Pharmacy, è stato dimostrato che l’estratto di ribes nero aiuta a inibire la crescita delle cellule di cancro del fegato. Un altro studio ha scoperto che l’estratto di ribes nero inibisce la proliferazione delle cellule cancerogene del seno e dell’endometrio.

Altre ricerche pubblicate sul Journal of Medicinal Food hanno dimostrato che l’estratto di ribes nero è efficace per combattere il tumore allo stomaco e all’esofago. Essendo ricchi di antiossidanti, i ribes neri neutralizzano la comparsa dei radicali liberi, i quali cagionano danni cellulari irreparabili e malattie croniche.

Benefici del Ribes: aiuta la salute degli occhi

Il glaucoma è una patologia oculare correlata generalmente ad una pressione dell’occhio troppo elevata che può causare una visione offuscata e può portare alla cecità. Alcuni studi hanno dimostrato che i composti presenti nel ribes nero possono aiutare a prevenire il glaucoma e promuovere la salute dei tuoi occhi.

In uno studio condotto dal Dipartimento di Oftalmologia della Sapporo Medical University School of Medicine in Giappone e pubblicato sul Journal of Ocular Pharmacology and Therapeutics, è stato dimostrato che il trattamento dei pazienti affetti da glaucoma con estratto di ribes nero riduce i livelli di endotelina-1, un ormone che contribuisce allo sviluppo del glaucoma.

Un altro studio randomizzato, condotto presso la Sapporo Medical University School of Medicine, ha scoperto che gli antociani del ribes nero contribuiscono a migliorare il flusso sanguigno delle papille oculari nei pazienti affetti da glaucoma. Inoltre, il ribes nero previene la salute degli occhi e riduce il rischio di perdere la vista.

Usi e controindicazioni del Ribes nero

Il macerato glicerinato delle bacche di ribes nero può essere utilizzato come validissimo rimedio naturale per prevenire le allergie stagionali primaverili (asma, bronchiti e congiuntiviti). Le foglie del ribes nero contengono diverse sostanze con proprietà terapeutiche utili alla salute e possono essere utilizzate per la preparazione di tisane e tinture madre con effetto diuretico.

La tintura madre estratta dalle foglie di ribes nero è un’alleata per ridurre il tasso di colesterolo nel sangue, per drenare e disintossicare l’organismo. Il succo delle bacche aiuta a combattere la fragilità capillare ed è un alleato per mantenersi in forma.

Oltre ad essere un valido rimedio fitoterapico naturale, le bacche di ribes nero sono un ingrediente delizioso da impiegare in cucina per la preparazione di ricette culinarie deliziose: estratti succo, frullati, nettari, marmellate, gelatine, dolci, dessert e muffin.

Oltre alle proprietà benefiche ed ai molteplici utilizzi del ribes nero, occorre considerare anche i diversi effetti collaterali e controindicazioni come l’aumento della pressione sanguigna. Per questo il ribes nero è un frutto controindicato per chi soffre di ipertensione arteriosa.

La Redazione di Assobenessere consiglia di consultare sempre un medico prima di assumere il ribes nero dato che può interagire con altri farmaci, come anticoagulanti e psicofarmaci, e causare reazioni allergiche.

Aiutaci e condividi!
  • 1
    Share